Devo riferire qualcosa che ho visto

Pubblicato il Pubblicato in _e mostre

[14 febbraio – 11 aprile 2020 * giovedì, venerdì, sabato: 14 – 19]
Inaugurazione venerdì 14 febbraio, ore 18.30

Davide Allieri, Andrea Bocca, Gianluca Codeghini,
Ludovico Colombo, Enzo Cucchi, Giovanni De Lazzari, Virginia Garra,
Eugène Marais, Francesco Pedrini, Anonimo Incisore

 

Cosa stavolta? Cosa c’è da dire? È qualcosa che va detto?
È qualcosa che va riferito, qualcosa che si è visto, o almeno intravisto. Qua e là, dappertutto.
E com’è?
Qualcosa sulla natura. O sull’ambiente, sul modo in cui il sistema guarda all’emergenza ecologica.
Il gran parlare di eco è in fondo un niente, ripetuto.
Ecologia?
Eco-mania, eco-mania… Economia!
Ma ogni presagio nefasto è propellente, non credi?
La cura che si immagina nell’emergenza è palliativa, ma inefficace.
E se tutti si impegnassero, allora non credi che…
Quest’affanno plateale ha pretese coreografiche, ma è scoordinato.
Vediamo questa mostra.
Sì. Per cominciare, si deve riferire solo ciò che si è visto.*
Soluzioni?
No, soluzioni no. Una mostra mostra. E basta.
Ah, allora è una mostra mostra. E basta?
Sì.

 

 

*Il titolo della mostra, Devo riferire qualcosa che ho visto, è una citazione da William Shakespeare, Macbeth (1605-8), atto V, scena V.